I trending topic spiegati da Twitter

“Perché questo argomento è di tendenza?” Si tratta di un quesito che l’anno scorso è stato twittato oltre mezzo milione di volte, e a cui Twitter ora ha deciso di rispondere. Come? Attraverso i cinguettii più popolari ed esplicativi.

In pratica il social spiegherà ai suoi utenti i trending topic, ovvero i temi più twittati e contrassegnati da un determinato hashtag. Accanto al trending topic la piattaforma mostrerà perciò un tweet ritenuto idoneo a spiegare l’argomento. A selezionarlo saranno gli algoritmi, ma insieme a un team in carne e ossa.

Oltre a questo, nelle prossime settimane il social aggiungerà ai trending topic alcune brevi descrizioni, scritte da un team di curatori, con informazioni di contesto che spiegano il motivo per cui un argomento è entrato nelle tendenze.

Le tendenze mostrano ciò di cui tutti parlano

“Le tendenze mostrano ciò di cui tutti parlano in questo momento. Ma troppo spesso, guardiamo una parola o una frase di tendenza su Twitter e chiediamo: ‘perché è di tendenza?’ – si legge nel comunicato rilasciato da Twitter -. In Twitter, abbiamo lavorato per fornire alle persone più contesto su ciò che sta accadendo con etichette su Tweet e account, nonché pagine curate (note anche come Momenti) e articoli correlati sulle tendenze. Per aiutarti – spiega il social – stiamo aggiungendo Tweet appuntati e descrizioni sulle tendenze per spiegare perché qualcosa è di tendenza”.

Valutare se il Tweet riflette molto la tendenza ed è popolare

“A volte il Tweet giusto può aiutare a dare un senso a una tendenza – continua il comunicato del social -. Una combinazione di algoritmi e il nostro team di curatori determinano se un Tweet rappresenta una tendenza, valutando se il Tweet riflette molto la tendenza ed è popolare. I nostri algoritmi sono progettati per identificare i Tweet rappresentativi che non sono potenzialmente offensivi, spam o pubblicati da account che cercano di trarre vantaggio dal nostro sistema. I tweet rappresentativi sulle tendenze possono essere trovati su Twitter per iOS e Android. Stiamo lavorando per portarli presto anche su twitter.com”.

“Dobbiamo migliorare le tendenze e lo faremo”

Nelle prossime settimane saranno disponibili anche brevi descrizioni per contribuire ad aggiungere contesto al trend topic.

“Le descrizioni sono sviluppate dal nostro team di curatori e seguono le loro linee guida”, sottolinea la piattaforma. Inizialmente Tweet rappresentativi e descrizioni sulle tendenze saranno disponibili in Argentina, Australia, Brasile, Canada, Colombia, Egitto, Francia, India, Irlanda, Giappone, Messico, Nuova Zelanda, Arabia Saudita, Spagna, Regno Unito, Emirati Arabi Uniti e Usa.

“Possiamo fare di più per aiutare le persone a capire perché qualcosa è di tendenza e per fornire trasparenza sulle tendenze stesse – si legge ancora nel comunicato -. Dobbiamo migliorare le tendenze e lo faremo”.

Condividi articoloShare on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin